Skip to content Skip to footer

Domenico Dolce: “Il mio sogno nato a Polizzi”

Madonie, fine anni ’60. C’è un bambino seduto sui gradini di un negozio di tessuti, ha le mani bruciate dal ferro da stiro e le dita punzonate dagli aghi da cucito: sogna. Sogna il mare, che nel cuore della Sicilia è nascosto, e di girare il mondo e vestirlo con le sue creazioni. Sembra la sequenza di un film di Tornatore, invece è l’inizio della storia di Domenico Dolce … (leggi tutto)

Lascia un commento